Cibo cinese e colite

Nei paesi occidentali si sente sempre più spesso parlare di cucina cinese. La capillare diffusione di piatti e pietanze tipiche della cucina orientale è molto legata al flusso migratorio cinese degli ultimi anni ed alla conseguente nascita delle Chinatowns, quartieri locali nei quali poter vivere una vita comunitaria basata sulle tradizioni.

L’apprezzamento nei confronti delle pietanze cinesi sta sempre più crescendo a scapito di scetticismo e pregiudizi. Tra i tanti piatti proposti, gli italiani ne apprezzano in particolare alcuni che si annoverano anche tra i più conosciuti. Di seguito saranno elencate alcune tra le più note ricette cinesi.

tipico cibo cinese alla griglia

  1. Involtino primavera

L’involtino primavera è un antipasto cinese così chiamato in quanto ritenuto prodotto stagionale.

E’ realizzato con una sfoglia di carta pasta wonton o riso, riempita con diversi tipi di verdura e successivamente fritta.

Gli ingredienti principali di un involtino primavera cinese sono l’aglio, lo zenzero fresco, delle cipolle in fettine, il peperone rosso, le carote, il cavolo cinese, i germogli di soia ed infine la salsa di soia.

  1. Ravioli al vapore

I ravioli al vapore, noti anche come Jaozi, sono dei fagottini ripieni di carne o verdure. Sono molto diffusi in tutti i paesi del sudest asiatico nonostante ciascuno ne abbia una diversa versione.

  1. Anatra pechinese

Un piatto estremamente apprezzato della cucina cinese è l’anatra alla pechinese, nota anche come anatra laccata.

L’anatra laccata si annovera tra i più raffinati e famosi piatti di Pechino e più in generale della Cina.

La sua preparazione, abbastanza complessa, non è considerata alla portata di chiunque. La cottura richiede tre passaggi da compiersi a tre temperature diverse al fine di ottenere una pelle croccante e lucida ed una carne molto morbida.

Per una preparazione che possa considerarsi perfetta, infatti, l’anatra deve finire la sua cottura in forni alimentati solo con legna di alberi da frutto dopo essere stata sbollentata per pochi istanti e cosparsa con una salsa di miele.

Quando si pensa al cibo cinese, però, è importante ricordare che vi sono delle differenze tra i cibi che mangiano davvero in Cina e i piatti serviti nei ristoranti cinesi in Italia.

La cucina cinese è composta da otto diverse cucine. In Italia i ristoranti cinesi realizzano maggiormente piatti tipici della cucina cantonese, con prodotti leggeri e realizzati al vapore adattando le pietanze cinesi ai palati occidentali.

L’apporto calorico della cucina cinese non è molto elevato. In generale prodotti come gli insaccati, il burro, il pane, il latte ed i suoi derivati non sono presenti e per questo può essere considerata una tra le cucine meno caloriche.

Una pietanza molto consumata in Cina è il riso in quanto si ritiene questo faccia bene alla salute. E’ infatti considerato un alimento disintossicante con effetto di stimolo all’evacuazione intestinale. Proprio per questa ragione gran parte delle pietanze cinesi sono preparate a base di riso.

In Italia è molto diffuso lo stereotipo della cucina cinese malsana. Naturalmente questo è vero solo nel momento in cui viene realizzata con prodotti vecchi o scadenti.

Molti dichiarano di aver accusato problemi di irritabilità intestinale dopo aver mangiato in un ristorante cinese. Si tratta di colite, una malattia che colpisce colon e retto, infiammando la mucosa intestinale e generando dolori addominali.

Di fronte a problemi intestinali legati al cibo cinese ci si chiede se la colite sia più diffusa in Cina o in occidente e perché.

La risposta è che la colite è maggiormente presente in occidente a causa del fatto che non si è abituati a mangiare determinate pietanze e che di conseguenza è più difficile digerirle.

Vi sono naturalmente alcuni cibi che fanno meno male all’intestino rispetto ad altri. Quelli realizzati a base di riso, ad esempio, aiutano molto contro la digestione lenta.

In un ristorante cinese si ha la possibilità di scegliere il proprio piatto preferito all’interno di un ricco menù composto da antipasti, riso o pasta, zuppe, pollo, vitello, maiale, pesce e ottimi dolci tipici.

Molto noti sono i nidi di rondine, piccoli cesti realizzati proprio dalle rondini che utilizzano le proprie secrezioni salivari. Apprezzatissimi sono anche gli spaghetti alla piastra, così come il pollo cinese servito assieme ai più svariati contorni o le numerose ricette realizzate a base di pesce cinese come gli spiedini, le polpette di pesce o i gamberi. Chiunque abbia mangiato in un ristorante cinese ha sicuramente assaggiato le patate cinesi, tuberi che costituiscono un’importante fonte proteica. Sono molto buone anche le verdure cinesi, anch’esse servite in diversi modi.

Quando le si assaggia ci si chiede se le verdure cinesi siano come le nostre. In generale le verdure che utilizzano in Cina sono uguali a quelle italiane nonostante i modi di coltivazione ed i tempi del raccolto siano in parte differenti.

Ogni ristorante cinese che possa considerarsi all’altezza serve sempre i propri piatti accompagnati da salse cinesi. Conosciute sono la salsa Chili al peperoncino dolce, utilizzata per insaporire le carni ola salsa di soia, gustata assieme agli involtini primavera.

Tra i più amati dolci tipici cinesi si annovera il gelato cinese. Si tratta di un dessert noto come gelato fritto e preparato formando delle palline di gelato alla vaniglia ancora solido da immergersi in una pastella precedentemente preparata.

Diversa dalla tipica idea occidentale è la colazione cinese. Si gustano, per esempio, il ji dan bing, una sorta di frittata molto sottile oppure i ravioli di carne cotti al vapore.

Naturalmente, data la particolarità, ci si domanda se la colazione cinese sia pericolosa per il colon. La risposta è ancora una volta da ricondursi alle abitudini. La colazione cinese, quindi, diviene pericolosa per il colon quando non si è abituati a mangiare in un certo modo.

Un’altra domanda che molto spesso ci si pone è: ‘’E’ meglio mangiare la cucina asiatica a pranzo o a cena?” Naturalmente dipende da quali sono i piatti ai quali ci si accosta. Pietanze come ravioli al vapore o pesce alla piastra possono essere mangiate anche a cena, mentre sarebbero da evitare i cibi cinesi maggiormente ricchi di grassi e quindi più difficili da digerire.

 

You may also like

Leave a comment